sabato 19 novembre 2011

19 novembre 2011 - Manifestazione Legittima Difesa - Appunti

Questa mattina a Roma si è svolta la manifestazione organizzata dal Comitato “Legittima Difesa”, composto dai Danilo Calvani e Domenico Longo e dal Generale Antonio Pappalardo, eletti dall’Assemblea dei Comitati Spontanei Autonomi degli Agricoltori, degli Autotrenisti e degli iscritti al SUPU (Sindacato Unitario Personale in Uniforme), e con altri partecipanti come Albamediterranea, Lo Sai .. etc

Noi di PBC eravamo presenti in quanto condividiamo le preoccupazioni e le necessità di azioni prioritarie esposte nel nostro annuncio della manifestazione.

Alle 10.30 in Piazza del Popolo non c'era anima viva.
Dagli altoparlanti situati ai lati del trattore che fungeva da palco e che, nonostante tutte i permessi richiesti e ottenuti da tempo, per giungere da Saxa Rubra ha necessitato di un paio d'ore di ulteriori penose "trattative", usciva un'ironica parodia di Salmi contro il signoraggio.

Cominciamo: distribuzione di volantini ai passanti indifferenti ...

A poco a poco arrivano i nostri. 
... E anche gli altri! 
Si spiegano alcuni striscioni e cominciano gli interventi. Il Generale Pappalardo, Domenico Longo, Orazio Fergnani, etc .. e anche Daniele Di Luciano del Gruppo Lo Sai, che fa anche notare le scie sopra le nostre teste ...
Interventi belli, sentiti e spesso muscolosi, tutti svolti allo scopo di svegliare dal letargo gli italiani che non si sono ancora accorti che il loro paese è stato vittima di un colpo di stato senza precedente, e senza colpo ferire! Un paese che dovrebbe prima di tutto pretendere il ritorno alla sovranità popolare e lo scardinamento immediato di questo sistema sempre più opprimente ...


Chiediamo a Daniele Di Luciano del gruppo Lo Sai cosa succede per quanto riguarda la delegazione che sarebbe stata ricevuta da Monti, ma ancora non si sa nulla. 

Poca gente, anzi pochissima, un pugno di mosche in mezzo al piatto vuoto dopo il pranzo della domenica ..

Verso mezzogiorno una telefonata dalla questura avvisa che la manifestazione sarebbe dovuta terminare alle 14.00, invece delle 20.00, orario concordato precedentemente.
Il motivo? Un'altra manifestazione dalle 14.00 in poi ...

Alle 14.00 Daniele Di Luciano propone di sederci tutti a terra davanti al palco e di far circolare il microfono tra i presenti che vogliono intervenire. 
Una iniziativa molto carina a mio parere, soprattutto dopo aver constatato che l'interesse dei passanti era rivolto altrove (Famiglia? Lavoro? Ultimo modello di telefonino? .. chissà ..).
Altri tre o quattro interventi (fa freddo col sedere a terra ..)

Alle 14.40 spengono gli altoparlanti ... 
Gruppetti si formano sparsi, si parla tranquillamente.
Ma di un'altra manifestazione in arrivo nessuna traccia ..


A quel punto qualcuno propone: "facciamo un giro con gli striscioni"? 
E su a prendere gli striscioni e via! .... dopo soli 20 metri percorsi piombano alcuni poliziotti in borghese che ci chiedono di sciogliere la manifestazione. 
Si parla, si discute ... i poliziotti minacciano di denunce .. chiedono i documenti ... 
Arrivano i celerini (una trentina?) con fare intimidatorio.
Anche noi siamo poco più di loro.
Una ragazza scatta foto dei poliziotti, a raffica. Due o tre di loro le si avvicinano intimandole di smettere. 
Lei si divincola e, spavaldamente, risponde che è una turista e che le piace fotografare gli uomini in divisa!

C'è un gran da fare tra chi scatta foto e chi fa riprese video .. 
Chiedo a Laura e Daniele di Lo Sai a che punto stanno con la delegazione e Laura mi dice che forse se ne parla nel pomeriggio ..
Io pensavo che sarebbe stato difficile aprire bocca una volta lì, ma forse non ci arriveranno nemmeno.

A questo punto ce ne andiamo ..

Mi sorge spontanea una domanda: chissà se il successo di una manifestazione dipende da chi la organizza? 
Una manifestazione organizzata dal popolo (con nomi e cognomi degli organizzatori) contro il vero potere, contro il sistema della moneta debito e contro le gravi conseguenze ad esso implicate, non riesce bene quanto una manifestazione organizzata da partiti ... per non parlare di origini ancora più losche ... chissà perché.. 
Catherine Vieule - PBC Lazio

3 commenti:

Sandro Pascucci ha detto...

http://www.primit.it/forum/phpBB3/viewtopic.php?f=37&t=1741

CVD

Sannino ha detto...

chi ha la possibilità di partecipare a una manifestazione così importante e non lo fa è perché gli è successo un imprevisto o per comodità, anzi incuria direi dato che la questione è troppo importante ed è un dovere di tutti partecipare. Ci sono persone e famiglie che non hanno la possibilità di farlo, e per ciò non ci pensano neanche; quando sono organizzate dai partiti hanno le comodità per arrivarci e fanno la passeggiata, vanno inseguendo sogni o promesse, molti giovani sono così delusi e sfiduciati che anche loro non ci pensano neanche, ecc.

Per il bene comune Lazio ha detto...

Sandro, grazie per il link, edificante e spassoso, che condividerò senz'altro!
Sannino, io so che c'è gente che ha delle scusanti, che è stanca, sfiduciata etc ... ma quando Berlusconi ha dato le dimissioni c'erano tutti in piazza! Poveri illusi ...
Il grosso lavoro è quello di spiegare alla gente che il nemico è a monte di Berlusconi e persino a monte di Monti (concedetemi questa battutaccia!)
Ma chi NON vuol sapere non saprà mai, e quindi saremo sempre noi, i 4 o 5 gatti a lottare per tutti .. Solo che quando vinceremo (perché vinceremo), passeranno tutti dalla nostra parte nell'arco di 24 ore ... E' sempre così, la storia insegna! Gli esseri umani sono pecore ...
Catherine