venerdì 29 maggio 2009

Stefano Montanari e PBC Lazio per la ricerca



Per il Bene Comune Lazio invita tutti a partecipare:

Il giorno 9 giugno, ore 19.00, a Roma, Stefano Montanari, scienziato ed esperto di Nanopatologie, presenterà i libri “Il Girone delle Polveri Sottili”, “Rifiuto: Riduco e Riciclo” e “Maratona!”, freschissimo di stampa.

Sarà possibile acquistare i libri presentati, il cui ricavato andrà alla ricerca, ed effettuare donazioni.

Alla fine della presentazione, il gruppo Per il Bene Comune Lazio organizzerà una deliziosa cena a buffet a sostegno della ricerca sulle nanopatologie, sempre piu a rischio chiusura.

Il luogo della presentazione è:
Libreria "Ti Con Zero"
Via Pincherle, 66/68, Roma (Zona Marconi, vicino alla metro e all'università Roma3)
Tel. 06/5584927.

Per ulteriori informazioni: 333/2365729; radutalaura85@gmail.com.

Sotto pubblichiamo degli estratti dei libri che verranno presentati.

Laura Raduta
referente dell'iniziativa


Il Girone delle Polveri Sottili:

Frammenti di un filtro chirurgico comunemente installato nella vena cava dei malati di tromboembolia polmonare, vengono estratti dal corpo di un paziente dopo un'accidentale rottura dello strumento. Un'analisi accurata di quei frammenti rivela la presenza di materiali che non appartengono né al filtro né all'organismo umano.

L'indifferenza della comunità accademica di fronte a questa scoperta si trasforma in disagio e talvolta in vero e proprio boicottaggio quando gli studi condotti dall'autore continuano a confermare un preoccupante risultato: il nostro corpo assorbe, dall'aria che respiriamo così come dai cibi che ingeriamo, diverse tipologie di elementi, minuscole polveri che, riconosciute come estranee dal corpo, provocano reazioni infiammatorie importanti, talvolta origine di gravi patologie.

Nasce da queste prime indagini un ostinato percorso di ricerca per dare finalmente risposta a un quesito scientifico fino a oggi pericolosamente ignorato o osteggiato. Qual è l'origine delle
micropolveri? Come agiscono quando vengono assorbite dal nostro corpo? Quali patologie apparentemente estranee a questo fenomeno possono finalmente trovare una spiegazione?
Quali potenti lobby economiche e politiche hanno interesse a mantenere lo status quo e che ruolo gioca in tutto questo il business dei rifiuti?

Rifiuto: Riduco e Riciclo:

Dall'emergenza rifiuti in Campania alla verità sugli impianti di incenerimento.
Dalla raccolta differenziata porta a porta alla strategia Rifiuti Zero.
Tutta la verità e nient'altro che la verità sulla "questione rifiuti" in Italia.

Interventi di:
- Gianni Tamino
- Maurizio Pallante
- Paul Connett
- Gian Luigi Salvador
- Saverio Pipitone
- Marco Cedolin
- Natale Belosi

Attraverso uno stile divulgativo e propositivo, il volume curato da Stefano Montanari raccoglie le voci più competenti del panorama italiano e internazionale sulla gestione virtuosa e intelligente dei
rifiuti.
Una fotografia completa e aggiornata delle cause che, nel nostro Paese, hanno trasformato la "questione rifiuti" in un'emergenza perenne, ma anche e soprattutto una guida alle buone pratiche e alle realtà più efficienti e ben funzionanti che oggi operano in Italia con crescente successo. Scoprire il ciclo di vita dei rifiuti, indagare il colossale business che vi è dietro, approfondire le migliori strategie di riduzione e riciclo e conoscere reali modelli da seguire come la famiglia e il comune a rifiuti zero. Tutto nella prospettiva illuminante ed essenziale della decrescita felice.
Un libro indispensabile per capire in che modo ognuno di noi può contribuire a una nuova e migliore gestione dei rifiuti nel proprio territorio: uno strumento fondamentale capace di offrire nuovi paradigmi culturali, soluzioni alternative, ma soprattutto azioni possibili e alla portata di tutti.

Maratona!

Anche gli scienziati si divertono.
Stefano Montanari, noto in campo scientifico per aver collaborato con la moglie Antonietta Gatti alla scoperta delle nanopatologie, le malattie da micro e nanopolveri, è un uomo che si sarebbe forse
trovato più a suo agio nel Rinascimento. Scienziato, divulgatore, scrittore di racconti, occasionalmente attore e anche maratoneta.
Con questo testo scorrevole e divertente Montanari introduce alla corsa chi non aveva mai pensato prima che un po' di moto gli farebbe bene e non aveva nemmeno un'idea precisa di che cosa sia la maratona.
La maratona: una meta impossibile? Neanche per sogno, e Montanari ci accompagna in questa bellissima avventura con l'esperienza di chi le cose le conosce di prima mano e con l'affetto di un vecchio compagno di squadra.
Ma il libro è una miniera di saggezza godibilissima anche per chi non metterà mai un paio di scarpe da corsa ma desideri avere notizie semplici e facilmente praticabili su uno stile di vita sano e alla
portata di tutti.

4 commenti:

laura ha detto...

chi conosce Stefano Montanari e la dottoressa Gatti, sa quanto importanti sono le loro ricerche per il bene di tutti, e conosce il loro impegno disinteressato e continuo per la salute di tutti noi.

chi non conosce i due scienziati, di fama internazionale, piu che italiana!, probabilmente non conosce neanche il problema enorme delle micro e nanopolveri provocano sulla salute di tutti i corpi animali e "umani". per un primo approccio si puo andare sul sito di Montanari, sulla destra ci sono una serie lunga di documenti pdf, quello che io consiglio sempre a chi non conosce l'argomento, è Nanopatologie, scritto alcuni anni fa da Montanari e Gatti, in maniera discorsiva e breve, sono 6 pagine che possono fare una panoramica abbastnaza ampia.
se vi incuriosisce la questione(si tratta di malattie inumerevoli e gravi, che potremmo evitare o almeno diminuire soltanto smettendo di produrre poveri!), allora dovete venire alla presentazione del libro(i!), magari fare qualche domanda alla fine, il dottore è moolto disponibile alle domande, e poi acquistare il libro.

chi lo ha fatto, ha scoperto un mondo, che era meglio non esistesse, ma che purtroppo esiste e che dobbiamo combattere!
vi aspetto tutti, non ve ne pentirete!

ninnillomio@libero.it ha detto...

è un'occasione immancabile per fare domande e conoscere di persona un uomo che veramente opera "per il bene comune". ci sarò immancabilmente!!

laura ha detto...

Inchiesta sulla gestione della spazzatura durante la gestione commissariale
E' centrata sugli ex impianti Cdr di Giuliano e Caivano e di Casalduni nel Sannio
Napoli, quindici arresti per i rifiuti
manette a politici, professori e funzionari
Nei guai anche il presidente della provincia di Benevento, Aniello Cimitile del Pd
Franceschini: "Non penso a complotti. spero che i magistrati facciano presto e bene"

Napoli, quindici arresti per i rifiuti manette a politici, professori e funzionari

Aniello Cimitile
NAPOLI - Raffica di arresti in Campania nell'ambito dell'inchiesta sui rifiuti. A finire in manette quindici persone, tra le quali il presidente della provincia di Benevento, Aniello Cimitile del Pd, professori universitari e funzionari della Regione Campania. Tutti hanno avuto gli arresti domiciliari. Il blitz, condotto nell'ambito dell'operazione 'Green', da Gdf e Dia, è in corso dalle prime ore del giorno. Titolari dell'inchiesta sulla gestione dei rifiuti a Napoli durante la gestione commissariale i pm Giuseppe Noviello e Paolo Firleo. Il leader del Pd Franceschini: "Non commento fatti che non conosco, ma ho rispetto per il lavoro della magistratura".

L'indagine è centrata sui collaudi degli ex impianti di combustibile da rifiuti (Cdr) del Napoletano (Giuliano e Caivano) e del Sannio (Casalduni), oggi riconvertiti in impianti per la tritovagliatura, ovvero l'operazione di pretrattamento dei rifiuti, che si compone di triturazione e vagliatura. I collaudi, falsati, hanno determinato la produzione di rifiuti da smaltire non conformi.

Il presidente della provincia di Benevento, Cimitile, ex rettore dell'università del Sannio, è indagato in quanto collaudatore e non nella sua veste di presidente della Provincia. Gli altri arrestati sono: i docenti Oreste Greco, Vincenzo Naso, Rita Mastrullo e Filippo De Rossi; Il direttore del termovalorizzatore di Acerra, Vittorio Vacca; il funzionario regionale Claudio De Biasio, già coinvolto in un'inchiesta per irregolarità nello smaltimento rifiuti; Luigi Travaglione, dipendente dell'ufficio tecnico di Benevento; Giuseppe Sica; Vittorio Colavita; Alfredo Nappo; Vitale Cardamone; Mario Cini e Francesco Scalingia. L'accusa per tutti è di falso ideologico, avendo attestato l'idoneità degli impianti quando erano già sequestrati e la conformità del loro prodotto alle specifiche del contratto stipulato tra Regione Campania e Fibe, società del gruppo Impregilo che ha gestito lo smaltimento dei rifiuti nella regione dal 1998 al 2005.
da reppublica.it

il problema rifiuti è una tragedia piu che un problema, soprattutto con la gente che ci troviamo a decidere per noi! la nostra salute è in pericolo ogni attimo, sempre per chi non ce lha gia danneggiata irreversibilmente!

sentire Montanari è sicuramente moolto utile anche da questo punto di vista!

Sergio Mazzanti ha detto...

E' un modo per informarsi e per aiutare concretamente la ricerca (attraverso la cena-buffet e le donazioni).
Fate girare il più possibile la notizia dell'evento.
Aiutare le ricerche sulle nanopatologie è aiutare noi stessi, la nostra salute